Marco Tavarnesi
Nasce a Orbetello nel 1984.
Convinto di essere un promettente autore bonelliano, si iscrive alla Scuola Internazionale di Comics di Firenze, dove incrocia Gianni Gipi Pacinotti.
Smette di disegnare per un annetto buono.
Quando si riprende decide di trasferirsi a Milano.
Là dà la caccia per un paio di anni a bauscia alienati, schizofrenici, xenofobi.
Trascorre giornate in metropolitana, si reca in pellegrinaggio a Milano2, si unisce alle scorribande di alcuni attivisti civici e disegna sul suo taccuino manifestazioni di piazza, sommosse popolari, attentati presidenziali.
Quando si riprende, trasloca a Bologna, dove incrocia alcuni gruppi di autoproduzioni.
Continua a scattare Polaroid, a coltivare la sua passione per le protesi dentarie e gli articoli di cancelleria, a battere a macchina e a disegnare.